Menu Close

MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE

Stagione 2021/2022

LA STORIA

E’ un commesso viaggiatore che si guadagna da vivere con la parlantina, e ha allevato i gli al culto dell’apparenza e della superficialità; a disprezzare il cugino secchione e a puntare tutto sull’effimero; a essere attraenti, popolari, campioni sportivi. Ma ha finito per farne dei falliti, vedi soprattutto il maggiore, Biff, la luce dei suoi occhi, che però una volta questo padre deluse, distruggendo la propria immagine. Da allora il ragazzo ha perso ogni spinta e coltiva le proprie frustrazioni (è caratteristicamente americano anche questo incolpare i difetti dei genitori per giusti care le proprie sconfitte).
Sostanza a parte, è anche nella forma che il lavoro colpì ai suoi tempi per la novità, stimolando i registi (Elia Kazan, Luchino Visconti furono i primi) a trovare soluzioni per una narrazione di tipo cinematografico, con brevi scene in più luoghi e con un continuo altalenare tra presente e passato. Per dimostrare che sapeva quello che faceva, prima di comporre questo mosaico Miller scrisse un dramma dalla struttura rigorosamente classica, Erano tutti miei gli, tre atti con unità di tempo, luogo e azione. Il Commesso mischia invece verità e allucinazione, si svolge contemporaneamente sulla scena, sotto gli occhi del pubblico, e nella testa del protagonista, nella quale noi spettatori, a differenza dagli altri personaggi, siamo chiamati a entrare. Ne risulta una macchina di teatro che è rimasta appassionante e attuale oggi come ai giorni del suo debutto.

ATTORI

Con ALESSANDRO HABERALVIA REALE con la partecipazione di DUCCIO CAMERINI

LOCANDINA

DATE

Calendario in via di definizione.

AUTORE:

Arthur Miller

REGIA:

Leo Muscato

ATTORI:

Alessandro Haber, Alvia Reale, Fabio Mascagni e Michele Venitucci con la partecipazione di Duccio Camerini.

STAGIONE:

2019/2020
2021/2022

IMMAGINI DI PRODUZIONE

Stagione 2019/2020